Contatti
  1. (*)
  2. (*)
  3. (*)
  4. Captcha
 

cforms contact form by delicious:days

Archivi

Categorie

I rimedi naturali per il mal di testa: Fiori di Bach, ipnosi e rilassamento mediante Training Autogeno

17 dicembre, 2013 alle 07:12 PM
Autore: drmassaro

 

Combattere la cefalea senza farmaci è possibile: quando non ci sono indicazioni per particolari e indispensabili terapie mediche una scelta interessante ed efficace è quella di assumere specifiche essenze floreali che lavorano sul piano emotivo e consentono di sciogliere le tensioni in maniera naturale, senza intossicare il corpo nè rischiare effetti collaterali di sorta.
Un recente studio coordinato dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (ONDA) rivela che il 60% dei ricoveri ospedalieri delle donne è dovuto a effetti avversi dei farmaci che hanno assunto: in genere i farmaci sono testati su soggetti di sesso maschile, che hanno caratteristiche ovviamente differenti dal punto di vista metabolico e ormonale, e le donne corrono un rischio quasi doppio 
(la probabilità è maggiore del 70%) 
rispetto agli uomini di essere vittime degli effetti collaterali dei farmaci (fonte: “Onda: il 60% dei ricoveri femminili causati dai farmaci”).
Anche per questo motivo è importante individuare ed utilizzare dei rimedi alternativi che non espongano a seri rischi, tutte le volte che ciò è possibile.

In ambito floriterapico la scelta del rimedio adatto dipende dalla specifica situazione che vive un soggetto e dalle sue caratteristiche di personalità, spesso responsabili di questo e altri malesseri fisici che non sono altro che la risposta psico-fisica allo stress e alle difficoltà della vita.

In linea generale alcuni Fiori di Bach efficaci contro il mal di testa sono:

- Elm e Oakutili quando il mal di testa deriva dalla tensione in persone vittime del dovere, che si caricano di responsabilità, non si tirano mai indietro e sono il punto di riferimento sul quale tutti contano. Non riescono a “staccare” il pensiero dal lavoro o dalle incombenze familiari per rilassarsi e soffrono di cefalea muscolo-tensiva da sovraccarico di impegni e responsabilità

- Star of Bethlehem: rimedio fondamentale per i traumi recenti o remoti, si può utilizzare quando la cefalea si presenta a seguito di uno spavento

- Impatiens: efficace per chi ha mal di testa perchè spesso nervoso, agitato, impaziente

- Red Chestnut: per le persone che hanno mal di testa perchè sono troppo apprensive, preoccupate costantemente che possa succedere qualcosa di negativo, pessimiste e concentrate sulle notizie negative, che vivono il mondo come un luogo infelice e insicuro nel quale bisogna stare in allerta

- Crab Apple: questo Fiore drena le tossine ed è efficace quando il mal di testa dipende da abitudini sbagliate, come pasti abbondanti e abuso di farmaci, dalla sindrome premestruale o da situazioni che riempiono il soggetto di “tossine psichiche” e lo appesantiscono. E’ possibile e a volte preferibile abbinarlo ad altri Fiori per squilibri emozionali specifici.

Accanto all’assunzione di rimedi floriterapici, privi al 100% di controindicazioni, è opportuno apprendere una tecnica di auto-distensione come il Training Autogeno o l’autoipnosi: abbiamo dentro di noi le risorse per stare meglio, anche se spesso non ce ne ricordiamo, e tutte le tecniche che consentono di recuperare la consapevolezza di queste risorse e di riattivarle sono un importante aiuto nel trattamento della cefalea, come di molti altri disturbi psicosomatici.
Questi sintomi compaiono sul piano corporeo, ma derivano da una reazione globale dell’organismo a ciò che accade nella vita della persona e devono essere considerati come tali.

E’ importante anche ricostruire la storia di un disturbo per capire che ruolo ha svolto all’interno dell’economia psichica e della vita di un soggetto: a questo scopo è utile una consulenza psicologica che consenta di indagare e di individuare le dinamiche che sostengono la comparsa e la ricomparsa della cefalea tensiva e di tutte le forme di mal di testa da considerarsi psicosomatiche.

Su questo tema leggi anche: “Il mal di testa del week-end” su Medicitalia.it

 


Voto

Lascia un commento