Contatti
  1. (*)
  2. (*)
  3. (*)
  4. Captcha
 

cforms contact form by delicious:days

Archivi

Categorie

Il Training Autogeno nell’ipertiroidismo e ipotiroidismo

15 dicembre, 2013 alle 08:12 AM
Autore: drmassaro

 

Il Training Autogeno costituisce una tecnica di natura psicosomatica che genera cambiamenti sul piano psichico e sul piano fisico.
Per questo motivo è impiegata all’interno di trattamenti sia medici sia psicologici, a seconda del beneficio che il paziente può trarre dal suo utilizzo.

I differenti set di esercizi infatti contribuiscono sia a generare uno stato di rilassamento, sia a migliorare il funzionamento di alcuni organi interni, a contrastare sintomi spiacevoli, ad abbattere e liberarsi di quella quota di ansia che imbriglia il soggetto in una rete di sintomi fisici e psicologici che gli sottraggono libertà nelle scelte e non gli consentono di disporre di quella quota di energia psichica che rimane “immobilizzata” nella realizzazione ed alimentazione del sintomo fisico (ove questo non abbia una causa di natura medica, ma dipenda dallo stress, dall’ansia, da altri disturbi come la depressione).

Nelle patologie tiroidee in particolare il Training Autogeno può essere utilizzato in affiancamento alla  necessaria terapia farmacologica per alleviarne gli effetti collaterali o integrarne gli effetti terapeutici, ove i farmaci non stiano consentendo al paziente di eliminare del tutto gli effetti dell’iper- o ipo-tiroidismo.
Non sono rari i casi di soggetti che, pur seguendo una terapia endocrinologica adeguata, presentano comunque sintomi che i farmaci non riescono ad eliminare in maniera soddisfacente o che compaiono dopo un certo periodo di trattamento.
A titolo di esempio, dal foglietto illustrativo di Eutirox compresse:

tachicardia, palpitazioni, aritmie cardiache, manifestazioni anginose, cefalea, debolezza muscolare, crampi della muscolatura scheletrica, vampate di calore, febbre, vomito, alterazioni del ciclo mestruale, pseudotumor cerebri, tremore, irrequietezza, insonnia, iperidrosi, perdita di peso, diarrea, agitazione.”

e dal foglietto illustrativo di Liotir:

sintomi cardiaci (ad es. dolore anginoso, aritmie cardiache, palpitazioni), aumento della pressione e crampi della muscolatura scheletrica, tremori. Sono state segnalate inoltre tachicardia, insonnia, diarrea, eccitabilità, cefalea, febbre, vampate di calore, irregolarità mestruali, sudorazione, debolezza muscolare e calo ponderale“.

Quando la terapia non può essere sospesa o deve comunque essere assunta per tutta la vita è importante disporre di uno strumento come il Training Autogeno che consente di affrontare i malesseri legati all’assunzione dei farmaci, permettendo al paziente di meglio tollerarli e di recuperare un senso di padronanza e di efficacia sulla propria situazione personale, uscendo dalla posizione di “malato cronico” che una terapia cronica comporta e modificandone il vissuto.

In quale modo il Training Autogeno può dare benefici al paziente iper- o ipo-tiroideo?

Nel Manuale di Training Autogeno di Hoffman sono descritti questi effetti in alcuni pazienti con metabolismo basale alterato che hanno utilizzato intensivamente l’esercizio della pesantezza:

“La normalizzazione del peso, del metabolismo basale e del metabolismo iodico (T2 T3) fu ottenuta in un arco di tempo che andava da sei a dieci mesi e mezzo e rimase costante per in otto anni di osservazione.” (p. 370)

Per i pazienti affetti da patologie tiroidee il Training Autogeno è un valido aiuto e un supporto alle necessarie cure mediche perchè è strutturato per influire sul tono muscolare, sul ritmo cardiaco, sulla percezione di fresco/calore: tutti aspetti rilevanti per un paziente in terapia per patologie tiroidee, che può soffrire di sintomi come tensione muscolare, sgradevole percezione di freddo o vampate di calore, tachicardia/palpitazioni e, nel complesso, di ansia, nervosismo e agitazione fisica e psichica e imparare a contrastarli in maniera naturale, attivando le proprie risorse psicologiche.

Leggi anche: “Depressione o ipotiroidismo?”

 


Lascia un commento