Showing 9 Result(s)

Depressione, smentito il ruolo del DNA

Mentre in precedenti studi era stata sostenuta e apparentemente dimostrata l’ipotesi di una base genetica per la depressione, molto in voga anni fa, un articolo recentemente pubblicato sull’American Journal of Psychiatry ha esaminato attentamente i risultati delle ricerche e smentito che i geni abbiano un ruolo determinante nel provocare i disturbi depressivi. L’articolo, pubblicato nel …

Il Disturbo Ossessivo-Compulsivo (DOC): come curarlo?

Il Disturbo Ossessivo-Compulsivo (DOC) è una sindrome di natura ansiosa identificata da Sigmund Freud e descritta nella raccolta dei suoi Casi Clinici, perchè rappresentava una condizione patologica di particolare interesse per la psicoanalisi in quanto espressione visibile delle pulsioni inconsce inaccettabili per l’Io cosciente del soggetto. Il DOC si compone di due aspetti, l’ossessione e …

Antidepressivi e suicidio in adolescenza

I farmaci antidepressivi della classe SSRI (inibitori selettivi del riassorbimento della serotonina), che rappresentano oggi una delle categorie di farmaci più prescritta sia per i disturbi depressivi, sia per quelli ansiosi, agiscono bloccando il riassorbimento di serotonina da parte delle cellule cerebrali (neuroni pre-sinaptici) e determinano un aumento dell’attivazione che ha effetti positivi quando il paziente soffre …

Si può cancellare la paura?

Gli studi di Psicologia della Testimonianza hanno permesso di stabilire già da molto tempo che un testimone deve essere interrogato il prima possibile e che la prima versione è più attendibile delle seguente, perchè ripensando ad un fatto lo si rielabora involontariamente modificandone i dettagli senza nemmeno rendersene conto. Ad ogni successiva rievocazione la mente …

La cannabis fa pensare al suicidio

Nel corso degli anni diversi studi hanno dimostrato il legame fra l’uso di cannabis e l’insorgenza di depressione e malattie mentali, ma non era ancora chiaro se i pensieri suicidi sviluppati dai consumatori di cannabis dipendessero dalla preesistente depressione, che porta a consumare questa e altre droghe, o se invece fosse proprio il principio attivo (THC) a spingere …

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la cookie policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi