Come lasciare un Narcisista e riconquistare l’autostima

 


Abbiamo visto che il Narcisista mette in atto fin dal principio una tecnica atta a conquistare, legare a sè e vittimizzare la donna, che di solito sceglie con caratteristiche precise (insicurezza, bassa stima di sè, dipendenza) in modo tale che le sue mosse abbiano effetto (leggi “Come si cade nella rete del Narcisista”)

La rende dipendente e ne piega e annulla la volontà esattamente come farebbe una droga, se la droga fosse una persona.
Per questo motivo è molto importante conoscere le sue prevedibili mosse e quell’iter che immancabilmente metterà in atto per irretire e soggiogare la sua vittima.

Di conseguenza il primo passo per uscirne è prendere coscienza della situazione.

Sei alle prese con un Narcisista se la vostra storia rispecchia la maggior parte di queste caratteristiche:
ti senti inferiore a lui e lo consideri più bello, più intelligente, più di successo rispetto a te, e ti senti molto fortunata a stare con un uomo così
– lui ti ha conquistata con manifestazioni di interesse precoci e fin troppo intense, dichiarandosi da subito innamorato, compiendo gesti teatrali che ti colpissero (regali, cene, vacanze)
– dopo una prima fase idilliaca ha iniziato a farti notare i tuoi presunti difetti, anche quelli che non pensavi di avere
– ti ha umiliata paragonandoti ad altre donne (sue ex o meno) dicendoti che sono migliori di te sotto uno o più aspetti per spingerti a cambiare e ad uniformarti ai suoi desideri
– ti ha detto che altre donne lo desiderano e che potrebbe avere chiunque voglia, perciò devi “meritare” di stare con lui altrimenti se ne andrà
– ha gradualmente iniziato ad incolparti per quello che non va fra voi e nella sua vita (se è nervoso è per colpa tua, se non siete felici è colpa tua, se dimentica qualcosa è colpa tua)
– per causa sua sei rimasta sola e hai perso tante amicizie, il rapporto con i tuoi parenti e familiari, gli interessi che prima coltivavi e i tuoi spazi di autonomia perchè lui ti ha allontanata dagli altri criticandoli e minacciandoti quando avresti voluto frequentare persone o attività senza di lui.

Se la situazione è questa ti senti ovviamente infelice e speri che le cose cambino, anzi, speri di riuscire a cambiarle perchè senti che il fallimento della vostra storia dipende da te, esattamente come lui ti sta dicendo quando ti incolpa di ogni cosa.

Quello che ti serve è quindi anche la consapevolezza del fatto che non è colpa tua se la vostra storia non funziona, ma che una storia che inizia e si sviluppa secondo determinati schemi NON ha alcuna possibilità di durare – se non a prezzo di sopportare frustrazione, umiliazioni e sofferenza e di ubbidire a tutte le richieste del Narcisista per assecondarlo ed evitare litigi.

Superare l’isolamento, oltre a prendere consapevolezza di quello che sta succedendo, è un altro passo fondamentale.
Se lui ti ha fatta allontanare da tutti perchè non tollera che frequenti le tue amiche o i tuoi familiari, che tu esca senza di lui, che tu dedichi del tempo ad attività che ti piacciono se lui non le condivide con te, ti trovi probabilmente in uno stato di isolamento totale o quasi, perchè per assecondare lui hai allontanato gli altri o li hai portati ad allontanarsi a causa del fatto che sei “sparita” dal loro radar, rifiutando un invito dietro l’alto, non avendo mai tempo per loro, non facendoti più sentire.
Probabilmente ti vergogni di farti di nuovo viva e anche di raccontare come stanno davvero le cose, svelando quello che stai passando e rivelando quindi che lui non è proprio quella persona desiderabile e di successo che potrebbe sembrare dall’esterno, ma è un manipolatore che ti ha messa in gabbia e che ti ha portata a vivere situazioni che non avresti mai immaginato.

Probabilmente non è il caso di riavvicinarsi a persone dalle quali ti sentiresti solo giudicata e non sostenuta: il giudizio è inevitabile e arriverà anche da chi ti vuole bene, perchè è impossibile non avere un’opinione in situazioni come la tua, ma ciò che conta è che al giudizio si affianchi l’aiuto ad uscirne.
Scegli bene a chi riavvicinarti e fallo spiegando in quale situazione ti sei trovata e per quale motivo ti sei allontanata, facendo capire all’altra persona che non hai smesso di darle importanza, ma che ti sei sentita costretta a ridimensionare se non ad annullare la tua vita sociale per non perdere lui.
Soprattutto se hai subito o stai ancora subendo abusi fisici ed emotivi è fondamentale che altre persone ne siano a conoscenza: il Narcisista isola la propria vittima proprio per tenerla in proprio potere, al riparo da quelle che giudica spiacevoli interferenze da parte delle persone che le vogliono bene e che potrebbero aprirle gli occhi.
Coinvolgere altre persone, informarle e chiedere il loro aiuto è un passo fondamentale perchè ti permette di sentire che “perdendo” il Narcisista non perderai tutto, ma che ci sono altre persone che tengono a te, che non ti lasceranno sola, che ti aiuteranno attivamente (se tu glielo chiederai e permetterai) a ricostruire la tua vita senza di lui.

Se, come dicevo, sei vittima di abusi documentabili e penalmente rilevanti, come minacce, maltrattamenti fisici, sequestro di persona, stalking, è bene coinvolgere anche le Forze dell’Ordine o almeno valutare se compiere questo passo: un uomo che ha computo certi gesti può compierne di peggiori ed è bene tutelarsi e prevenire esiti indesiderabili.
Nel caso in cui tu abbia subito abusi e non abbia alcuna persona di fiducia alla quale rivolgerti, perchè ti sei fatta terra bruciata attorno e ti sei comportata davvero male con amici e parenti, che non ti senti di riavvicinare da subito, in prima battuta puoi contattare un’associazione che si occupi di violenza contro le donne o il 1522, il numero verde istituito da diversi anni per rispondere alle richieste d’aiuto delle donne maltrattate emotivamente e fisicamente dal partner.

Questi passi sono fondamentali, ma potresti non trovare il coraggio per compierli, cioè quella spinta iniziale che ti serve per avviare il processo di allontanamento da un uomo che ti ha annientata e che ti ha lasciata con un’autostima ancora più carente di quella che avevi quando lo hai incontrato.

Se pensare al tuo bene e al tuo futuro non costituisce una motivazione sufficiente e non riesci a prendere le distanze da quell’immagine di te negativa che lui ti proietta addosso, sentendo quindi che meriti di soffrire e che lui ha ragione a trattarti male, potresti avere una personalità dipendente e vivere quindi con estrema difficoltà la separazione da quello che è l’oggetto della tua dipendenza, il Narcisista (che ha fatto di tutto per renderti dipendente da lui), esattamente come per un tossicodipendente è drammaticamente difficile abbandonare la droga o per un ludopatico è difficilissimo abbandonare il gioco d’azzardo e le scommesse.

In questo caso è necessario che tu cerchi prima di tutto un sostegno psicologico per lavorare sulla motivazione a liberarti da una presenza negativa e oppressiva come quella del Narcisista che hai al tuo fianco.
A questo fine sarà fondamentale comprendere i motivi che ti hanno portata a legarti ad un uomo del genere (bassa autostima? tendenza alla dipendenza? ricerca di uomo simile alla tua figura paterna?) e analizzare quindi la tua esperienza di vita per consentirti di elaborare l’accaduto e di essere finalmente un passo più vicina alla Libertà e alla riconquista di una sana autostima.

Leggi anche:

“Il Narcisista, se lo conosci lo eviti”

“La donna del narcisista”

“Narcisisti si nasce o si diventa?”

“L’harem del Narcisista, il collezionista di ex”

 

Voto

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la cookie policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi