Mostra 4 risultato(i)

Farmaci per la psoriasi (Otezla) e suicidio

Con una recente nota (14/11/2016) l’Agenzia Italiana del Farmaco ha divulgato un’informazione molto importante per tutte le persone che soffrono di psoriasi cronica a placche e di artrite psoriasica e che si stanno curando con il farmaco Otezla, il cui principio attivo si chiama Apremilast. Gli studi post-marketing, condotti cioè dopo l’approvazione e la messa …

Depressione: quali sono i campanelli d’allarme?

  La depressione è una malattia mentale in continua espansione e agire per affrontarla e curarla viene considerato di prioritaria importanza dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che stima che nei prossimi anni sarà proprio questa patologia, assieme alle patologie cardio-vascolari, a rappresentare l’emergenza sanitaria più imponente nell’ambito della popolazione mondiale nel suo complesso. Come per molte …

Antidepressivi e suicidio in adolescenza

I farmaci antidepressivi della classe SSRI (inibitori selettivi del riassorbimento della serotonina), che rappresentano oggi una delle categorie di farmaci più prescritta sia per i disturbi depressivi, sia per quelli ansiosi, agiscono bloccando il riassorbimento di serotonina da parte delle cellule cerebrali (neuroni pre-sinaptici) e determinano un aumento dell’attivazione che ha effetti positivi quando il paziente soffre …

La cannabis fa pensare al suicidio

Nel corso degli anni diversi studi hanno dimostrato il legame fra l’uso di cannabis e l’insorgenza di depressione e malattie mentali, ma non era ancora chiaro se i pensieri suicidi sviluppati dai consumatori di cannabis dipendessero dalla preesistente depressione, che porta a consumare questa e altre droghe, o se invece fosse proprio il principio attivo (THC) a spingere …